E’ stato estratto dalle macerie nel centro di Amatrice ma ha difeso la sua casa fino alla fine.

Lui si chiama Bravo, è il cane di famiglia e si sa che i cani sono molto protettivi nei confronti dei loro umani e della loro casa. Bravo è stato estratto dalle macerie nel paesino di Amatrice, uno dei paesi più colpiti dal terremoto che ha fatto tremare il centro Italia.

Anteprima

Anche se il dolce cagnolone bianco era sotto shock non ha smesso un attimo di proteggere ciò che rimaneva della propria abitazione, nonostante fosse rimasto solo un grande cumulo di macerie per lui quella era casa sua e nessun estraneo doveva avvicinarsi. Quando sono arrivati i soccorsi, Bravo ringhiava, abbaiava e continuava a proteggere il suo territorio e la sua famiglia, che ancora si trovava sotto le macerie.

Le tristezza nei suoi occhi dopo che hanno portato via i suoi umani è evidente.Anteprima

“Forza Bravo vieni avanti che ti porto al sicuro” gli ha detto uno dei soccorritori i quali con tanta pazienza hanno cercato di tranquillizzare il fedele cane e sono riusciti ad estrarre sia i suoi umani che Bravo dalle macerie. Il cane risulta avere una zampa posteriore ferita ed è ovviamente sotto shock.

“Non mi faceva entrare, è un cane molto forte” ha detto il militare. I suoi proprietari sono stati portati in ospedale ma non si hanno notizie del loro stato di salute, nel frattempo Bravo aspetta smarrito e triste che ritornino da lui. Col suo muso triste attira l’attenzione di un carabiniere che gli dice: “Forza Bravo non mollare” accarezzandolo.

Non si hanno notizie su dove resterà il cane fino al ritorno dei suoi umani, ma è chiaro che quando avvengono queste tragedie, non sono solo gli umani ad esserne colpiti, ma anche gli animali, ai quali però ovviamente non viene dato nessun tipo di priorità.  Queste sono situazioni in cui la disperazione colpisce tutti, si può solo tenere duro e cercare di andare avanti.