Una donna si rifiuta di entrare in acqua perché c’è un cane, mezz’ora dopo lui le cambia la vita

E’ successo in una spiaggia in Emilia Romagna, uno di quei posti balneari che permettono di portare i nostri amici a 4 zampe. Lucky era su quella spiaggia con la sua padroncina Annamaria, la quale aveva scelto appositamente quella zona per trascorrere le vacanze con il suo amato pelosetto.

1

Lucky è un bellissimo Labrador di 3 anni che da piccolo aveva seguito un corso di salvataggio sull’acqua; é risaputo che questa splendida razza adora l’acqua ed è portato naturalmente a certe mansioni di salvataggio, anche grazie al suo carattere tranquillo e accondiscendente.

2

Lucky e la sua mamma adottiva entrarono in acqua ma senza rendersene conto, sconfinarono leggermente dalla zona balneare dov’era permesso tenere gli animali. Una donna che stava per entrare in acqua vide Lucky e cominciò a gridare furiosa contro Annamaria, dicendo che gli animali erano portatori di malattie e che trovava disgustoso che lei o sua figlia di 7 anni dovessero fare il bagno dove c’era un cane. Annamaria senza obbiettare, comportandosi da vera Signora, chiese scusa per aver sconfinato, ma la donna irritata dalla presenza di Lucky prosegui con le lamentele, concludendo che non avrebbe fatto fare il bagno a sua figlia. Annamaria allora usci dall’acqua con Lucky per evitare casini.

3

A quel punto la donna lascio che la bimba entrasse in acqua e rimanesse nella riva; in un attimo di distrazione però la piccola si sposto un po più avanti ed un’onda la travolse. Nessuno si era accorto di ciò che era successo alla piccola, nessuno tranne Lucky che corse in acqua, prese la bimba e la trascinò verso il bagno asciuga.

6

La bimba se l’è cavata con un bello spavento e un po di acqua nei polmoni, ma la donna che aveva aggredito Annamaria per aver portato il cane al mare, si è dovuta rimangiare tutto ed è persino andata da Lucky a ringraziarlo e a chiedergli scusa per essere stata cosi meschina.

Sicuramente grazie a Lucky questa donna vedrà i cani con occhi diversi.