Donna Rischia Il Carcere Per Aver Salvato La Vita Al Suo Cane

Tutto è cominciato con una discussione tra vicini di casa, la polizia è stata chiamata da uno dei vicini per intervenire, ma quando uno dei poliziotti scese dall’auto per avvicinarsi ad una abitazione, il cane residente in quella casa gli si avvicinò e cominciò ad abbaiare. Non aveva un aspetto minaccioso e muoveva anche la coda, stava semplicemente segnalando un intruso nel suo territorio, ma l’uomo senza pensarci un attimo estrae la pistola dalla fondina e punta l’arma verso il cane.

Immagine

In quel momento la proprietaria del cane, uscita fuori di casa quando ha visto la situazione, si mette tra l’arma del poliziotto e il suo cane, dicendo all’agente che non era necessaria un azione simile. L’agente non contento del comportamento da vigliacco che aveva assunto ha preso la donna con forza e l’ha scaraventata a terra per poi arrestarla per intralcio alla giustizia.

3

La donna sapeva che sarebbe stato rischioso per la sua vita mettersi davanti ad un arma, ma non le importava pur di salvare il suo cane. Quello che non sapeva è che sarebbe iniziato un vero e proprio incubo. Stesy ( cosi si chiama la donna) era lei stessa sposata con un poliziotto, e quando sporse denuncia per abuso di potere, le consigliarono di ritirare la denuncia per evitare che la faccenda si ripercuotesse nell’ambito lavorativo del marito.  Lei accetto di ritirare le accuse, ma ciò non accadde nei suoi confronti. Stesy rischiava di finire in carcere per intralcio alla giustizia, come se non bastasse le era stato assegnato un avvocato di ufficio che non era per niente a suo favore.

Altre volte è capitato che uomini di legge che dovrebbero dare l’esempio di giustizia, abbiano impugnato la pistola e sparato facilmente contro animali, cavandosela senza conseguenze. Stesy voleva far valere i suoi diritti ed evitare che quel poliziotto fosse libero di puntare la pistola su qualche altro animale. Quando ormai era disperata, un avvocato di cuore, seppe la sua storia e decise di aiutarla in regime Pro Bono (che significa “per il bene pubblico”). Grazie all’avvocato David Schles, Stesy è stata assolta e non ha dovuto affrontare il carcere, ad aiutare è stato il vicino di casa che all’insaputa di tutti aveva filmato tutta la scena. ” Nonostante il calvario che ho dovuto passare, lo rifarei di nuovo per salvare il mio piccolo Dix” ha detto Stesy

Di seguito il video fatto dal vicino di casa

Il poliziotto non ha avuto nessun tipo di conseguenza e la cosa peggiore è stato vedere come avvocati d’ufficio e colleghi fossero contro la donna, tutti a favore di un ingiustizia…