Denuncia la mamma quando scopre che aveva abbandonato il suo cane

Vogliamo condividere con voi una vicenda che ha dell’incredibile ma che dimostra che ci sono ancora persone con il cuore pure che vanno contro tutto e contro tutti per salvaguardare il bene degli animali. Non ci sono molte ma quelle che ci sono fanno davvero la differenza per questi poveri esseri indifesi.

Siamo un paese di provincia e, come ben sapete, in questi posti , spesso, ci sono ancora persone con una mentalità un po’ arcaica per quello che riguarda gli animali. Il rapporto che hanno con loro si riduce spesso a cose basilari: fornire cibo e un posto dove dormire. Non vogliamo generalizzare, anche perché di persone così ce ne sono nelle grandi città ma, purtroppo, è più frequente nelle piccole realtà rurali.

I protagonisti di questa vicenda sono una famiglia e la loro cagnolina. Ma andiamo per gradi e partiamo dall’inizio. La cagnolina era arrivata in famiglia un po’ di anni fa e le cose sono sempre andate bene. Certo, la mamma della ragazza non era particolarmente contenta della sua presenza in casa ma, dato che di lei se ne occupava prevalentemente sua figlia, le cose sono filate lisce fino a qualche settimana fa.

La ragazza cominciò a frequentare l’università e dovete lasciare la cagnolina a casa dei suoi perché aveva trovato posto in un dormitorio dove gli animali non erano ammessi. Tornando a casa dopo qualche settimana la mamma le disse che la sua amata cagnolina era fuggita. Disperata la ragazza si mise a cercarla ma della cagnolina nemmeno l’ombra. Alla fine, vedendola così afflitta, la mamma le confesso che l’aveva abbandonata in campagna e le indicò la zona.

La prima cosa che fece la giovane studentessa fu una denuncia alle polizia contro sua madre. Poi si mise a cercare la sua amata cagnolina. Fortunatamente, dopo assidue ricerche, la ragazza riuscì a trovarla, deperita e tremante. Il loro abbraccio e le lacrime di entrambe furono commoventi, tanto da far pentire la mamma del suo crudele gesto.

La ragazza alla fine decise di ritirare la denuncia per evitare di creare scompiglio in famiglia ma nel rapporto con sua madre qualcosa si è incrinato sicuramente. Decise di trovarsi un lavoro part time e prese in affitto un monolocale dove portò anche la sua cagnolina. La madre le chiese scusa ma lei le disse che per avere il suo perdono dovrà dimostrare di aver imparato dal suo errore, mettendo a disposizione del canile della zona il suo tempo e il suo sostegno economico.

Adesso la mamma fa la volontaria per questo canile e sembra aver finalmente capito che ogni forma di vita merita rispetto e compassione.

Articoli correlati