“Abbaiava insistentemente ai passanti, mi sono avvicinato e l’ho seguito. Mi ha portato davanti ad un canale ed è stato lì che mi si è spezzato il cuore nel vedere la testa di un povero cane in fin di vita che sbucava fuori dall’acqua”

Gli sparano 38 colpi e poi lo buttano in un fosso a perire lentamente ma dietro a questa tragedia c’è una storia di vera lealtà…

Una piccola eroina ha salvato la vita del suo amico, rifiutandosi di allontanarsi da lui dopo che gli avevano sparato 38 colpi con una pistola a pellet.

Il Pointer di due anni di età non si è mai separato dal suo amico, un Setter ferito di quattro anni che aveva solo la testa fuori dall’acqua dopo essere stato dato per morto e gettato in un fossato, nell’isola greca di Zacinto. La leale cagnolina ha trascorso tre giorni senza mangiare e abbaiando continuamente in un prato vicino, per cercare di avvertire qualche passante della difficile situazione del suo amico.

Anteprima

Un uomo di buon cuore che passava di là e che comprese la richiesta di aiuto del cane, corse in loro soccorso e li portò subito dai veterinari di un associazione per la difesa degli animali. I cani erano inseparabili e furono subito battezzati Romeo e Giulietta dopo essere stati portati al Holbrook Animal rescue, a Horsham (Regno Unito).

“Abbaiava insistentemente ai passanti, mi sono avvicinato e l’ho seguito. Mi ha portato davanti ad un canale ed è stato lì che mi si è spezzato il cuore nel vedere la testa di un povero cane in fin di vita che sbucava fuori dall’acqua” ha spiegato l’uomo.

1

Le persone che hanno letto questa storia di amicizia e solidarietà su facebook, hanno fatto molte donazioni perché i due potesse volare verso Londra.

Romeo che fu colpito 38 volte con una pistola a pellet è stato medicato d’urgenza e per 10 giorni ha dovuto assumere forti trattamenti, ma poi il suo stato è cominciato a migliorare.2

Laura Santini di Holbrook Animal rescue disse: ” Romeo è stato molto male ma adesso tutto va meglio. Credo che Giulietta sarebbe morta di fame piuttosto che lasciarlo solo. Lui era sott’acqua ed era in fin di vita, è incredibile come si sia ripreso”.

La donna disse che dato il loro legame cosi forse, probabilmente si conoscevano già prima che accadesse tutto, e che probabilmente avevano vissuto insieme. 4

Il legame di Giulietta con lui, ha salvato la vita di Romeo, la sua fedeltà e la lor amicizia è stata cosi apprezzata dal pubblico che ha conosciuto la storia, che nessuno si è sognato di separarli. Entrambi sono stati adottati e vivono felici in una famiglia che li ama.