Arturo, L’Orso Più Triste Del Mondo Sta Morendo In Queste Ore Nella Sua Prigione: Lo Zoo Di Mendoza

Sono 5 anni che animalisti di tutto il mondo si stanno mobilitando per salvare Arturo, un orso polare depresso che risiede nello zoo di Mentoza, in Argentina. Viene da chiedersi a quale essere umano è venuto in mente di mettere in orso polare in uno zoo in Argentina dove le temperature estive superano i 45°. Questa è stata la vita di Arturo, chiuso in un recinto di cemento ad agonizzare il caldo e le condizioni pietose in cui questo orrore chiamato zoo, tiene i suoi animali.

Cosa più assurda, Arturo non era solo, era tenuto insieme alla sua compagna, una femmina di orso polare morta per un colpo di calore diversi anni fa, e nonostante ciò non hanno voluto lasciar andare Arturo il quale è caduto in una specie di depressione tremenda per la quale è stato battezzato come “l’orso più triste del mondo”. In 5 anni hanno fatto il giro del web decine e decine di petizioni firmate da milioni di persone, nonostante ciò il direttore dello zoo si è rifiutato di trasferire Arturo in uno zoo che si trovasse in un paese con condizioni climatiche più favorevoli per lui, il direttore ha dichiarato che il viaggio sarebbe stato troppo rischioso per l’orso.

Adesso Arturo sta morendo, queste sono le sue ultime ore di vita secondo i veterinari del posto, dopo un’intera vita di sofferenza Arturo non è riuscito ad uscire da quell’inferno e tutti quelli che conoscono la sua storia e hanno lottato per lui si sentono profondamente frustrati di non essere riusciti a dargli almeno un po di gioia. Arturo non è l’unico animale dello zoo tenuto in condizioni disastrose, pochi giorni fa la notizia di un ippopotamo maltrattato, sempre nello zoo di Mentoza, ha fatto notizia, inoltre vi sono diverse morti di decine di animali negli ultimi 2 anni, le cui cause non sono state molto chiare. Bisogna fare qualcosa per gli animali che risiedono dentro quell’inferno perche ciò che è capitato e sta capitando ad Arturo non si ripeta più. Le sue sofferenze non verranno mai dimenticate da chi si è battuto per lui e continuerà a battersi per tutti gli animali dello zoo di Mendoza