Animali insieme ai bambini, si o no? gli esperti danno 7 indicazioni su cui riflettere

È dimostrato che i bambini che vivono con un animale domestico in casa crescono più felici. Studi recenti mostrano che vivendo con gli animali sono più fantasiosi, più felici e sviluppano una serie di abilità che ti racconteremo in seguito. Aiuta anche a migliorare il loro senso di responsabilità e hanno meno probabilità di sviluppare allergie e malattie respiratorie.

Avere un animale domestico è un’esperienza che cambia la vita e difficilmente quando se ne ha uno, poi si torna indietro, che sia un cane, un gatto, un criceto o un pesciolino rosso, è un essere vivente che qualche lezione preziosa da insegnarci ce l’ha: imparare a prendersi cura di un essere vivente che dipende in tutto e per tutto da voi.

Non negate ai vostri figli la possibilità di avere un animale tutto loro: se per questioni di spazio e tempo, non potete accudire un cagnolino, allora partite con un pesciolino rosso, molto meno impegnativo. Ma insegnate da subito ai vostri bambini l’importanza e la bellezza di prendersi cura di qualcun altro, di essere responsabili della sua vita e della sua felicità.

Sono numerosi gli studi scientifici che hanno indagato sul rapporto tra bambini e animali d’affezione, e le conclusioni sono ormai univoche: la vicinanza quotidiana di un pet è fonte di beneficio per ogni bambino, dallo sviluppo della capacità di compassione all’autostima e fino alle doti di linguaggio, comprendere gli stati d’animo altrui, mettersi nei loro panni e in fondo provare compassione, nel senso di sentire allo stesso modo.

I bambini che vivono con animali domestici dimostrano maggiori doti di empatia, e il motivo è probabilmente da ricercare nel fatto di prendersi cura, accudire e prestare attenzione fin dai primi anni di vita al proprio pet, se non in prima persona, quando sono ancora molto piccoli è l’esempio dei genitori, nelle loro quotidiane e regolari attenzioni all’animale domestico, a funzionare da esempio positivo per i figli.

Sì, i bambini purtroppo oggi sono stressati, dai mille impegni e dai ritmi di vita dei genitori. Ma la presenza di un pet permette loro di avere una spalla emotiva a cui appoggiarsi, fosse anche solo per accarezzare il cane o il gatto di casa o stare a guardare i pesci dell’acquario.

Avere un animale domestico a casa rende i bambini meno a rischio di soffrire di allergie durante il corso della vita. Con una maggiore esposizione ai germi, il sistema immunitario diventa più forte

Inoltre, i bambini con animali domestici crescono più felici e si esercitano di più, rilasciando così la serotonina e le endorfine (ormoni della felicità)

Assicurerai ai più piccoli che saranno più aperti e migliori nelle relazioni sociali

Svilupperà un maggiore senso di responsabilità. Avere un animale domestico comporta una serie di obblighi e routine e fa sì che i bambini imparino a organizzarsi bene sin dalla giovane età.

Avere sempre qualcuno su cui appoggiarsi

Avere un animale domestico affianco significa che i bambini hanno una maggiore capacità di migliorarsi

E si sentono più protetti

I bambini sviluppano valori come lealtà e fedeltà

Ti piacerà vedere come si divertono!

Se hai l’opportunità di dare un animale domestico al più piccolo della casa, non esitare per un momento. Diventeranno i migliori amici all’istante e cresceranno insieme imparando cose meravigliose. Ma ricorda sempre di educare tuo figlio anche al rispetto verso l’animale, ricordandogli che sono esseri viventi non giocattoli.

Articoli correlati