E’ Stato Abbandonato In Mezzo Al Bosco Con Tutte E Quattro Le Zampe Gravemente Ferite, Perse Le Zampe Ma Non La Voglia Di Vivere

Rupavé ha perso tutte e quattro le zampe a causa del suo umano nel 2013. E ‘stato portato a El Campito Refugio  – un rifugio in Argentina dove non viene praticata l’eutanasia, definita nel resto del mondo come “santuario” in quanto ospita 130 cani invalidi, più di 50 ciechi, più di 300 cani anziani e oltre 150 cani malati terminali con cure palliative (750 animali in totale).

Rupavé fu salvato da Cintia, che è andata incontro all’inferno per salvarlo , secondo la pubblicazione della sua storia su Facebook . Ha trovato Rupavé nel mezzo della montagna, in una zona utilizzata per la caccia di lepri con levrieri, la fine di Rupave sarebbe stata lenta e dolorosa.

“L’orrore che vedevo ad ogni passo, nella zona della caccia alla lepre con levrieri, è indescrivibile, c’erano animali senza vita appesi agli alberi a causa delle trappole, e ho trovato anche un piccolo di volpe legato con una corda, che è stato anche salvato insieme a Rupavé” afferma nel post su Facebook .

Rupavé salvatocane maltrattato

Qualcuno lo ha lasciato li con la circolazione bloccata delle 4 zampe e della coda, forse lo avevano appeso con la ferma intenzione di nuocerlo. Nel corso del tempo, il povero cagnolino ha perso la sua coda, e poi le zampe.

Una volta raggiunti la veterinaria, Rupavé ha ricevuto tutte le cure e gli sono stati dati subito antidolorifici, perché non sentisse il terribile dolore e cominciare a riposare da tanta sofferenza.

“Il nostro coraggioso combattene, perse tutte e 4 le zampe ma avrebbe avuto la possibilità di usare protesi”.

Mentre Rupavé lottava per riprendersi, trovò una famiglia che le avrebbe dato il suo sostegno durante il lungo reupero. “Oggi, è arrivato il momento di lasciare alle spalle tutto l’orrore, la sua vita è cambiata per sempre e siamo molto felici che una famiglia le abbia aperto le porte della loro casa”.

Rupavé e la sua famiglia

“Per noi Rupavé è un esempio di lotta e di vita . Ha sofferto tanto ma nonostante tutto, non ha mai mostrato un pizzico di rancore contro gli esseri umani ” dice la famiglia .

Angela Garay e la sua famiglia hanno adottato Rupavé poco più di due anni fa. E ‘stato grazie ad un collaboratore di El Campito Refugio, che hanno conosciuto la sua storia attraverso la pagina Facebook di questo santuario.

Quando Angela ha saputo quello che aveva passato Rupavé è scoppiata in un mare di lacrime; non poteva credere in così tanta cattiveria contro un animale. Immediatamente ha deciso che doveva adottarlo e renderlo felice per sempre. “Ho visto la foto e ho letto la sua storia, volevo solo dargli l’amore che merita per sempre”, dice ancora emozionata con Rupavé sdraiato su di lei.

Angela ha dovuto aspettare un mese intero perché Rupavé potesse lasciare il veterinario. Dopo che El Campito fece le sue indagini per vedere che Angela fosse l’adottante indicata per Rupavé finalmente arrivò il grande giorno in cui il cane si unì alla famiglia.

cane maltrattato ora è felice

“All’inizio era estremamente litigioso con gli altri animali della famiglia, si potrebbe dire che sembrava che fosse stato utilizzato per combattere; ma era un santo con la persone, nonostante tutta la sofferenza che aveva vissuto” dice  Angela.

Lei e la sua famiglia avevano tantissima pazienza per aiutare Rupavé gradualmente ad accetta di condividere lo spazio con gli altri animali domestici in casa. Oggi dorme con i due gatti di famiglia.

Senza cane a quattro zampe adottato

” A malapena si poteva muovere, anzi strisciava così abbiamo dovuto liberare la parte inferiore della casa in modo che potesse cercare di muoversi più liberamente” spiega.

Il Campito ha raccolto donazioni per fare protesi a Rupavé e quando hanno finalmente trovato uno specialista ortopedico in questo tipo di protesi per animali hanno inviato Rupavé  a Cordoba con un volontario e un membro della sua famiglia per prendere le misure delle sue 4 zampe. Tutto il processo è durato parecchi mesi , la progettazione e la produzione. Ma alla fine erano pronti.

protesi Rupavé

 

cane Legless ora è felice

Oggi si può vedere Rupavé muoversi da solo con la sua “sedia” e le suoi quattro “nuove zampe” che sta gradualmente imparare ad usare. Deve riacquistare la forza muscolare, ma con i suoi cinque anni di età, ha lo stato d’animo e il desiderio necessari.

Rupavé e Angela

“E ‘un altro cane”, dice Angela, “Adesso è felice, si vede sul suo volto. Si tratta di un cane che dà un sacco di amore fin dall’inizio scodinzolò ogni volta che ci vedeva “dice.

Rupavé e Protesi

Rupavé è il re della casa, è un cane molto felice, come se avesse capito che il tempo del dolore, della sofferenza e dell’abbandono fanno parte del passato. “Abbiamo molto da imparare dagli animali”, dice Angela.