Un topolino in difficoltà, salvato da un rospo. Le foto hanno già fatto il giro del web.

Questa è una piccola storia, che ci insegna una grande lezione. E’ stato per caso, che un fotografo in India, si è ritrovato testimone di una scena molto singolare.

L’uomo camminava lungo uno stagno, quando improvvisamente è stato attirato da qualcosa che in acqua. L’uomo si è avvicinato per capire cosa fosse quella piccola creatura che si dimenava nell’acqua, aggrappata a dei detriti. Un piccolo topolino si trovava in difficoltà, riusciva con fatica a restare a galla aggrappandosi a dei detriti che galleggiavano nello stagno.

La piccola creaturina era troppo lontana dalla riva perché l’uomo potesse intervenire in suo aiuto. Improvvisamente qualcosa si è avvicinato, nuotando appena sotto l’acqua: era un rospo. Il piccolo anfibio si è avvicinato al topolino, si è immerso ed è riemerso giusto sotto il roditore, portandolo in superficie, e permettendogli di aggrapparsi.

L’uomo ha subito preso la macchina fotografica per immortalare questa stupenda ma strana scena. Il rospo ha nuotato sulla superficie dell’acqua con il topolino “in sella”, diretto verso la riva. Arrivati a destinazione, il topolino è riuscito a raggiungere la terra ferma e il rospo si è rituffato nello stagno.

L’uomo è rimasto allibito, così come tutte le persone che hanno visto le fotografie. Rospi e topi non sono certo grandi amici in natura. Ma non è la prima volta in cui capita di vedere una situazione del genere. Già in passato era capitato di vedere un cane salvare un gattino dall’annegamento dopo un’inondazione.

Gli animali, hanno già dimostrato molteplici volte, che nel momento del bisogno, pur non essendo della stessa specie, si aiutano senza battere ciglio. Le fotografie hanno già fatto il giro del web, ricordando all’essere umano che aiutarsi nel momento del bisogno, dovrebbe essere un istinto naturale che sembra il genere umano stia perdendo con il passare del tempo.

Articoli correlati