Madre chiama il maestro di sua figlia di 4 anni, dopo aver visto che il cane improvvisamente, ha cominciato a comportarsi in maniera strana.

Quando Sadie è nata, nel 2012, i suoi genitori si aspettavano una bimba sana, già che non c’era nessun segnale che qualcosa andasse male. Ma solo alcuni secondi dopo essere arrivata al mondo, scoprirono che qualcosa non andava. Michelle, la madre di Sadie, vide come portavano la sua bambina in un altro ospedale, dove potevano darle l’aiuto di cui aveva bisogno per sopravvivere.

Una settimana dopo, i medici comunicarono che Sadie aveva la sindrome di Down.

Sadie Hero

Dopo due mesi in terapia intensiva, finalmente portarono la piccola a casa. Ma la fortuna durò poco. Due mesi dopo dovettero correre di nuovo in ospedale, e la piccola Sadie dovette essere operata al cuore. Scoprirono anche che la piccola aveva diabete di tipo 1.

I genitori lottarono per cercare di mantenere i livelli di zucchero di Sadie al punto giusto, già che se erano troppo alti o troppo bassi, poteva essere mortale per la piccola.

Sadie Hero

Questa è stata una preoccupazione costante, finché arrivò un nuovo membro nella famiglia, il cane labrador Hero.

Tutto sappiamo che i cani hanno un buon olfatto, così buono che possono sentire i livelli di zucchero nel sangue quando raggiungono un livello pericoloso.

Un giorno, mentre Sadie si trovava in classe, nella scuola di Deerfiels Elementary School, a Cedal Hills, a poco più di un chilometro da casa, Hero cominciò a comportarsi in modo strano. Il labrador, che normalmente è molto tranquillo, cominciò ad ululare così tanto che Michelle si preoccupò.

Sadie Hero

Allora Michelle chiamò il maestro di Sadie e gli chiese di controllare come erano i livelli di zucchero di sua figlia. Erano normali. Ma il cane continuò ad uluare. Solo 30 minuti dopo, il professore tornò a controllare i livelli di zucchero che erano scesi da 122 a 82.

Se di livelli di zucchero si abbassano troppo, Sadie può entrare in coma e incluso morire. Hero può sentire gli sbalzi di zucchero di Sadie, trovandosi anche a qualche chilometro di distanza, incluso molto prima che il macchinario lo possa determinare.

Sadie Hero

L’addestratore di Hero, KC Owens, racconta che i cani hanno centinaia di milioni di ricettori nel naso, che li rendono indispensabili per questo tipo di “lavoro”.

Hero è senza dubbio, un autentico eroe.

Sadie Hero