Cucciolo di vitello è convinto di essere un cane

Quando si parla di animale domestico si pensa subito a un cane o un gatto. In realtà gli animali possono essere più affettuosi di quanto si pensa, soprattutto se parliamo di vitelli. Vengono visti grandi e con aria minacciosa, ma in realtà possono essere dei veri e propri compagni di avventura.

Proprio come questo vitello in Australia, che crede di essere un cane e va a passeggio con il suo proprietario per tutta la spiaggia.

In Australia, nella bellissima meta turistica Broome, c’è una laguna dove la gente è solita portare i loro animali domestici. Qui possiamo trovare anche Peanut, un vitello di due mesi che ha fatto innamorare i visitatori per via non solo della sua stazza, ma anche perché è convinto di essere un cane.

Il cucciolo vive in un sobborgo li vicino con la sua famiglia, insieme a maiali, pavoni, galline e cani.

Il suo proprietario racconta che è stato trovato sul bordo della strada insieme alla sua mamma inerte, probabilmente investita.

Edward Foy, il proprietario del vitello, racconta che spende circa 250 dollari al mese per permettere a Peanut di bere 16 litri di una formula speciale per vitelli, ma dice che ne vale assolutamente la pena.

Prima di Peanut, Edward e la sua famiglia possedevano una mucca domestica.

“Avevamo una mucca da compagnia, Philip. Ce l’abbiamo da 26 anni… Distruggeva l’orto di mia madre”,

ha detto Edward.

Nonostante possa arrivare a pesare fino a 900 grammi, Edward non ha paura di Peanut, in quanto è un animale molto docile che non ha mai visto una mucca in vita sua, cresciuto sempre con i cani.

‘Peanut non ha mai visto un’altra mucca prima d’ora, quindi per quanto lo riguarda, è un cane e ha acquisito la stessa personalità di un cane. Di solito lo porto in spiaggia e lui mi segue per tutto il tragitto mentre vado a pescare” ,

aggiunge.

L’unico problema potrà presentarsi quando, crescendo, cominceranno a crescere le corna. Ma Edward ha già escogitato un metodo per permettere a Peanut di continuare a vivere con loro anche quando accadrà, facendo in modo che nessuno possa mai farsi male e vivere una vita felice insieme all’animale.

Articoli correlati